Taurasi DOCG – Antico Castello

Taurasi DOCG – Antico Castello

30,00150,00

Denominazione: Denominazione di origine controllata e garantita DOCG

Uve: Aglianico 100%

Tipo di uva: Rosso

Ubicazione dei vigneti: San Mango sul Calore (AV)

Esposizione: Nord, Sud

Altitudine: 450 m s.l.m.

Tipologia del terreno: Argilloso-Calcareo

Sistema di allevamento: Cordone speronato

Vendemmia: Prima decade di Novembre

Resa per ettaro: 60 q.li / ha

Vinificazione: Raccolta manuale delle uve

Affinamento: fermentazione e macerazione per circa trenta giorni a temperatura controllata. Estrazione del solo vino fiore che continua il suo percorso in botti di rovere da 35/50 Hl, seguito da un lungo affinamento in bottiglia

Formato: 75 cl

Svuota
Compara
COD: ANC5 Categorie: , Tag: , , ,

Share this product

Descrizione

TAURASI DOCG

Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Taurasi è ottenuto da uve provenienti da vigneti costituiti dal vitigno Aglianico. L’Aglianico è un vitigno di grande tradizione, probabilmente originario della Grecia ed introdotto in Italia nel VII-VI secolo a. C. Incerta l’etimologia: alcuni rimandano all’origine greca del vitigno (Hellanico o Ellenico), altri alla antica città di Elea/Velia (Eleanico).

I vini più famosi della Roma antica erano prevalentemente ricavati da uve Aglianico. Il Porta (1592) identificò le viti Helleniche con le antiche Helvolae descritte da Plinio e Columella. Il nome originario (Ellenico o Ellanico) secondo alcuni divenne Aglianico durante la denominazione aragonese, nel corso del XV secolo.

Le condizioni ambientali e di coltura dei vigneti destinati alla produzione del vino Taurasi devono essere quelle tradizionali dell’area di produzione e comunque atte a conferire alle uve e al vino derivato le specifiche caratteristiche di qualità.

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Colore: veste rubino, acceso, digradante ai bordi

Aroma: complesso ed aristocratico, caldi aromi. All’impronta minerale si affiancano rose essiccate, legno balsamico, spezie orientali, sandalo, caffè tostato, china, note fumè

Sapore: cambio d’abito al palato reso vellutato e persistente dall’intreccio del calore alcolico con i tannini austeri. Vino da minoranza silenziosa, capace di cogliere l’eleganza, la sobrietà di pensiero, l’onestà d’azione. L’attesa è il suo leit motive

Abbinamento gastronomico: carni rosse elaborate, cacciagione e formaggi stagionati saporiti

0