Fiano di Avellino DOCG – Orneta

Fiano di Avellino DOCG – Orneta

12,0072,00

Denominazione: Denominazione di origine controllata e garantita DOCG

Uve: Fiano di Avellino 100%

Tipo di uva: Bianco

Ubicazione dei vigneti: Candida, Montefalcione (AV)

Esposizione: Sud

Altitudine: Tra i 579 ai 523 m s.l.m.

Tipologia del terreno: Freschi profondi ricchi di micro e macroelementi, molto soffici e di origine vulcanica delle colline intorno ad Avellino

Sistema di allevamento: a spalliera con potatura a guyot

Densità di impianto: 4000 ceppi per ettaro

Età del vitigno: Circa 20 anni

Vendemmia: Fine ottobre

Resa per ettaro: 80 q.li / ha

Vinificazione: Pigiatura soffice dei grappoli interi, illimpidimento statico a freddo, fermentazione parzialmente condotta anche con starter di lieviti autoctoni

Affinamento: In bottiglia per 3 o 4 mesi

Formato: 75 cl

Svuota
Compara
COD: ORN3 Categorie: , Tag: , , , ,

Share this product

Descrizione

FIANO DI AVELLINO DOCG 2017

Le origini del Fiano sono controverse. Il vitigno è con tutta probabilità di origine romana, giacché era detto Latino. Circa l’etimologia, secondo Plinio (poi citato da Columella), il nome deriva da Apianus, cioè dalle uve Apiane, la cui dolcezza attraeva particolarmente le api. Le prime testimonianze certe risalgono al XII secolo. Il vino fu caro al grande imperatore Federico II di Svevia che ne raccomandava l’acquisto in Campania. Fu apprezzato anche da Carlo d’Angiò, che volle 16.000 viti in una delle sue vigne reali a Manfredonia.

A circa 600 metri di altezza s.l.m. in terreni di arenarie e brecciole alternate a marne ricoperte da materiali piroclastici venuti dai Flegrei e poi dal Vesuvio nasce il Fiano di Avellino di Orneta in agro di Candida e Montefalcione (5,41 ha).

PROPRIETÀ ORGANOLETTICHE

Colore: giallo paglierino

Aroma: spiccano i sentori di pera, ananas, acacia, nocciola tostata, miele e biancospino

Sapore: si apprezzano una ottima acidità, morbidezza, gli iniziali sentori di pesca bianca e pompelmo si chiudono con spiccate note di nocciola

Abbinamento gastronomico: indicato come aperitivo in specie con le nocciole tostate, accompagna frutti di mare e piatti di pesce di alta cucina

0